brazil

September 2001

2001 - 2 September- " Rita Pavone International Fans Club, SP " - JORNAL DA TARDE - Brazil

 2001 – Settembre,2
JORNAL DA TARDE- San Paulo


                                    SP VARIEDADES


               Rita Pavone International Fans Club , SP
Uno dei fans club più organizzati del mondo, ammiratori della piccola italiana,
fanno accrescere il suo pubblico con una intensa programmazione.


Molto al di là di Rita Lee o di Lovely Rita di Lennon e McCartney, la lentigginosa Rita Pavone regna sovrana in seno al fans club brasiliano considerato dai suoi consimili in Italia, Svizzera e altri paesi, come il più completo. Lontana dal Brasile dal 1987, quando fece la sua ultima tournée, senza più lanciare dischi da un decennio, Rita non passa  spesso in radio,    e i suoi CD non sono facili da incontrare  né tanto meno ci sono video clip da vedere nella televisione brasiliana, solo il fan club garantisce l’arrivo di nuovi ammiratori.
Un ragazzo di 21 anni, dell’interno, ha ascoltato “ Datemi un martello “ uno di questi giorni e adesso sta cercando tutto quello che esiste di Rita “, racconta soddisfatto l’ingegnere civile Fabio Miranda che ha fondato il fan club nel 1966, quando viveva a San Paulo, dopo la seconda presentazione di Rita in Brasile.

RITA NELLA RETE


Oggi il nome della istituzione è Rita Pavone International Fans Club, con un sito proprio- www.ritapavonefansclub.com – scritto in portoghese, inglese e italiano e con links per i fans club internazionali. “ Il nostro contatto oggi, come fans, è principalmente virtuale. Ma ci vediamo con incontri periodici . “
L’ultima riunione nazionale è avvenuta l’anno passato,in agosto, per festeggiare i 55 anni di Rita. Il fan club produce borse per dischi, Tshirt e foto in offerta per gli associati. Durante il fine settimana, video rari vengono proiettati su bianchi teli da schermo. E la voce potente di Rita  prende posto nel salone delle feste dell’edificio in cui risiede Fabio.
Sabato scorso, alcuni dei membri sono tornati ad incontrarsi in San Paulo. Uno degli argomenti principali è stato il film argentino Nove Rainhas ( Le nove regine ), in cartellone all’ Unibanco Arteplex, nel quale, un successo di Rita degli anni ’60, Il ballo del mattone, è uno degli enigmi. Da tutti amato.


FOTO IN COPERTINA



L’esecutivo del marketing di Banco Itaú, Mauricio Ignacio, è un altro membro attivo del club.
Tra le altre cose, ha fotografato lo spettacolo di Rita al Palace nell’87, inviandole le foto come regalo. Le piacquero così tanto che sono state usate per la copertina di un CD live dal titolo“ Rita is Magic “. “ Per me è stata sorpresa. E’ una cosa grande avere il mio nome legato ad un suo lavoro”, dice Ignacio.
Rita è stata cinque volte in Brasile. Ha fatto degli spettacoli nel ’64,’65,’70,’87, e venne anche privatamente nel corso della sua luna di miele con il cantante Teddy Reno, di 20 anni maggiore e con il quale è tuttora sposata.

Il fan club fu praticamente responsabile della sua ultima venuta in Brasile.
Fabio trattò la tournée con spettacoli a San Paulo e Rio con la stessa Rita nel corso di tre viaggi. “ Lei è venuta perché le è sempre piaciuto il Brasile.

Ha preso meno del prezzo normale che chiede per le sue presentazioni in Europa “, dice Miranda.


CACCIA IN LIBRERIA


Oltre a Fabio Miranda e Mauricio Ignacio, la professoressa Marta Mendes e Doris Castro, casalinga, sono entrambe socie attive. Trascorrono il tempo nelle librerie alla ricerca di dischi antichi o guardando vecchi tapes di programmi televisivi della decade degli anni ’60, dove Rita
faceva da contraltare ad altri cantanti come Mina, Ornella Vanoni,Gianni Morandi, o attori come Marcello Mastroianni e Walter Chiari. Doris è stata anche la responsabile di una “ fanzine “ distribuita ai fans interessati.              Il fan club continua ancora la collezione di film di Rita degli anni ’60, come      “ Rita la Zanzara “ e “ Non stuzzicate la Zanzara “ di Lina Wertmüller.
Doris e Marta hanno conosciuto Fabio in una libreria,all’Eric Discos,mentre cercavano dischi vecchi di Rita. Come in quasi tutto il mondo dei fan club brasiliani, hanno imparato a parlare un poco di italiano per comprendere i testi delle sue canzoni. Fabio si esprime con facilità, e, in Brasile, è stato l’interprete di Rita per interviste e programmi televisivi.


LA CATEGORIA DELLE PICCOLETTE


Godere di Rita è saper apprezzare di una buona musica e di uno spettacolo fatto bene. Lei è l’erede perfetta delle piccolette dalla voce forte come Edith Piaf, Judy Garland e Elis Regina.
Nel ’70, al Caneçao di Rio, fu Elis Regina che prese Rita per mano e la condusse sul palcoscenico
. “
Fabio Miranda tiene regolare corrispondenza con Rita. Quattro anni fa era con lei ad Oviedo, in Spagna, dove Rita riunì migliaia di persone sotto la pioggia nell’anniversario della città.
Lei mi tratta sempre molto bene. Le ho fatto visita anche in Svizzera”, ricorda.
Al momento, una dei gonfaloni di Fabio e Mauricio è convincere la casa discografica BMG Ariola a mettere più dischi di Rita sul mercato. “ Parliamo sempre con Adriana Ramos, produttrice internazionale, e le diamo dei suggerimenti “, dice Ignacio.
Fu proprio il fan club che elaborò il CD “ Ricordi “,una collezione lanciata in Brasile.
Di spettacoli in Brasile però non se ne parla . Resta un sogno lontano.
Fabio Miranda è scettico. “ Al contrario di cantanti come Peppino di Capri e Nico Fidenco, il cachet di Rita è molto alto . “



SI CERCA ATTORE PER IL RUOLO DA LEI INTERPRETATO


A 19 anni, con 42 chili di peso, lei interpretò il monello Giannino Stoppani, un successo alla televisione italiana. Adesso sarà lei a dirigere il remake.

Gian Burrasca il Musical, è la sfida che Rita Pavone riserva per il giorno 23 di dicembre a San Remo, in Italia. Rita dirigerà lo spettacolo nel quale interpretava il ruolo principale,il piccolo Giannino Stoppani nel 1964, allora diciannovenne e con 42 chili di peso.
Nella decade dei ’60, “ Gian Burrasca “, diretto da Lina Wertmüller, divenne uno dei maggiori successi della televisione italiana. Rita, accompagnata dal marito e cantante Teddy Reno, il cui vero nome è Ferruccio Merk, stanno facendo provini ai ragazzini di tutta Italia alla ricerca di un nuovo Giannino Stoppani.
La colonna sonora originale è del compositore Nino Rota, e, tra le tante canzoni spicca
“Viva la pappa col pomodoro”, uno dei successi di Rita con il testo di Lina Wertmüller.


Oltre a dirigere il lavoro, la cantante partecipa anche nel nuovo montaggio facendo un altro ruolo, quello della direttrice della scuola, che castiga continuamente Giannino.
I giorni 20 e 21 di dicembre, inoltre al teatro Ariston di San Remo, i partecipanti e i candidati del musical, faranno una grande Festa di Gian Burrasca cantando e danzando per il pubblico.


FILM ad Hollywood


I provini verranno poi interrotti per la tournée estiva di Rita. Dal 30 di Giugno, lei sarà di giro per diverse città italiane, e il tutto terminerà il giorno 17 di Settembre. Ad aprire il suo spettacolo sarà Giorgio Merk, suo figlio. Nel medesimo tempo, Rita, 56 anni, 31 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, considera la possibilità di fare una nuova stagione teatrale,
tra il 2002- 2003, dopo il grande successo ottenuto con la Dodicesima Notte di William Shakespeare, nel ’96, e La Strada, del regista italiano Federico Fellini, nel ’99.
Le proposte non mancano.

In Italia, nel frattempo, la Sperling & Kupfer, la casa editrice legata alla RAI- Radio Televisione Italiana- lancerà tra breve una nuova edizione di “ Nel Mio…Piccolo “, autobiografia di Rita Pavone pubblicata per la prima volta nel 1997. Il libro è la bibbia della protagonista. Narra la sua storia da quando nacque alle colonie Fiat di Torino, e fino al momento più recente della sua carriera, includendo una selezione di belle fotografie.
Una opera interessante per editori brasiliani specializzati proprio in biografie, e poi , perché principalmente, uno dei capitoli del libro, l’ottavo,che ha come titolo : Brasile, Mon Amour.
Tra gli altri dettagli riguardo i suoi viaggi, lei spera sulla sorpresa di scoprire una ragazzina che ha avuto due genitori che l’ hanno omaggiata, dando alla bimba il nome di
Rita Pavone Alveiro de Monteiro. Dice infine che conserva una vecchia foto abbracciata con Pelé, e conclude : “ Ah questi brasiliani. Se non ci fossero bisognerebbe inventarli . “
 

Procura - se ator para papel que foi dela.

 

 

Cerca un attore per il ruolo di Gian Burrasca che fu il suo.

Back